IMG-20170412-WA000006

Ambiti di intervento

I Disturbi Specifici di Apprendimento, meglio conosciuti come DSA, sono dovuti ad una alterazione biologicamente determinata che modifica alcune abilità specifiche che abitualmente vengono acquisite da bambini e ragazzi in età scolare. Una conseguenza significativa di questi disturbi è la mancata autosufficienza nei compiti scolastici, interessano infatti le attività di lettura, scrittura e calcolo. I DSA affliggono bambini e ragazzi che in genere non hanno disabilità o difficoltà particolari, ma possono rendere loro la vita a scuola un inferno, se non vengono aiutati nella maniera corretta.

I principali Disturbi Specifici di Apprendimento sono: Dislessia, Disgrafia, Disortografia e Discalculia.

Chi sono

Ho conseguito la laurea in Psicologia Clinica presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Bologna con 110/110, appassionandomi all’ambito dell’età evolutiva e ai casi di minori in difficoltà. Ho lavorato come psicologa in comunità per minori affetti da patologie psichiatriche, scuole primarie e secondarie di primo grado, servizi di doposcuola e in un centro diurno per minori in condizioni socioeconomiche svantaggiate.

Successivamente ho conseguito un Master di II livello presso l’Università di Modena, sulla valutazione e il trattamento nei casi di abuso all’infanzia, bullismo e pedofilia, diretto dal prof. Caffo, con una tesi sui minori stranieri non accompagnati, e ho lavorato presso la sede principale del Telefono Azzurro di Milano in un servizio di emergenza promosso dal Ministero delle Pari Opportunità. In seguito ho deciso di intraprendere un altro Master di II livello, presso l’Università di Padova, focalizzato sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento, diretto dal prof. Cornoldi, durante il quale ho instaurato un rapporto di collaborazione con l’ULSS 9 di Bussolengo, presso il Servizio di Neuropsichiatria Infantile dell’UOC Infanzia, Adolescenza e famiglia.
Offro servizi di psicodiagnosi per la valutazione psicologica e psicopatologica del bambino/ragazzo attraverso l’utilizzo di strumenti per la valutazione della capacità cognitive, allo scopo di capire quali sono le aree di difficoltà del bambino: lettura, scrittura, calcolo. Questi disturbi possono presentarsi individualmente o associati, ed essere accompagnati da disturbi emotivi, disturbo specifico di linguaggio, Deficit di attenzione e iperattività ed altri che possano determinare Bisogni Educativi Speciali in ambito scolastico.
Inoltre svolgo colloqui specialistici con i docenti e consulenze a famiglie e docenti per la formulazione di Piani Didattici Personalizzati e progetti di rieducazione specialistica di Dislessia, Disortografia, Discalculia, Disturbo della comprensione del testo scritto. L’obiettivo è quello di aiutare il bambino o ragazzo ad individuare le risorse e le strategie adeguate per affrontare le sue difficoltà.